MTB-Trail Longuelo Bergamo

Höhenprofil (224 m bis 889 m)

Höhendifferenz

665 m

Gesamtanstieg

807 m

Gesamtabstieg

813 m

GPSies-Index 7,2 ClimbByBike-Index 52,13 Fiets-Index 1,22


Über diese Strecke

Qualität der Strecke
Länge
36,26 km
Geo-Koordinaten
2370
Angezeigt
67 mal
Herunter geladen
4 mal

Bewertungen

Landschaft
(0)
Anspruch / Kondition
(0)
Technik
(0)
Spaßfaktor
(0)
Strecken-Beschreibung
(0)
Rundkurs

36,26 km

Aktivität, geeignet für

Download als
Entfernung mit Geländesteigung
Strecke melden
Keine Reduzierung, alle Punkte werden ausgeliefert (Anzahl der Punkte: 2370)
  • oder

 

Strecke glätten
Beschreibung der Strecke

Prati Parini   – 08/01/2015

Percorso ad anello con partenza ed arrivo a Bergamo Città.

Distanza: 37 Km

Ascesa: mt 813

Quota minima: mt 224

Quota massima: mt 889

Tempo circa 3 ore 30 min

Difficoltà: BC / BC

Terreno: asfalto, sterrati,   mulattiere, sentieri, rocce.

Ciclabilità: 96% (circa 1.500 di salita a spinta)

Traccia registrata con dispositivo Garmin Dakota 20

 

Finalità del giro è l’ascesa da Sorisole al versante occidentale del Canto Alto nella località Prati Parini percorrendo il sentiero delle capre. Trattasi di un buon allenamento alla camminata in montagna con MTB a spinta.

Percorso

La partenza del giro è convenzionalmente fissata nel centro cittadino di Bergamo, in Via S. Bernardino, presso il supermercato Esselunga.

Attraverso la viabilità ordinaria si aggira il centro cittadino in direzione della Via Baioni che ci conduce verso Ponteranica e Sorisole. Giunti nella piazza di Sorisole seguiamo le indicazioni per il Monte Pisgiù che ci portano dinnanzi la Chiesa Prepositurale intitolata ai SS. Pietro apostolo e Alessandro martire. Percorriamo la Via Don Rubbi, poi deviamo a destra per Via Crocetta e quindi a sinistra per Via Carrara. Dopo pochi metri, in corrispondenza di un piccolo altare mariano, incontriamo sulla sinistra la Via Montegrappa che sale rabbiosamente con una serie di rampe impegnative. Giungiamo alla trattoria Pisgiù, dove termina l’asfalto ed inizia una strada selciata con fondo irregolare che sale nel bosco sino ad un monumento posto in ricordo dei Caduti di Fanteria. La strada diviene una sterrata pastorale che sale lungo il costone del monte con alcuni strappi cementati ed un paio di tornanti su fondo smosso. Giungiamo alla Forcella di Rua nei pressi del Monte Pissol dove imbocchiamo il CAI113 che prosegue nella salita, dapprima leggermente e poi con un’improvvisa cementata dal fondo irregolare con pendenze intorno al 20% che rendono difficile la pedalata. Spingiamo per un breve tratto sino a che il sentiero CAI113 non ritorna pedalabile. Aggiriamo il fianco del Monte Lumbric e raggiungiamo la Forcella di Camblì riconoscibile dalla piccola baita con il tavolino in legno all’esterno.

Alla Forcella di Camblì proseguiamo sul CAI113 in direzione della Corna dell’Uomo. Nel primo tratto il sentiero è un single track divertente ed in buona parte pedalabile. Ma procedendo sul fianco della montagna incontriamo una serie continua di ostacoli rocciosi e di pendenze significative che ci impongono di proseguire a spinta. Peraltro il sentiero percorre una tratto piuttosto esposto verso la sottostante Valle del Giongo che si apre con un ripido canalone roccioso. In questo tratto si deve procedere con cautela dato che il sentiero si restringe e mostra tutta la sua asprezza meritando il nome di “sentiero delle capre”. Dopo circa 1 ora di cammino dalla Forcella di Camblì, raggiungiamo la Corna dell’Uomo posta direttamente sul crinale che discende dalla vetta del Canto Alto. Qui inizia il divertimento della discesa. Percorrendo un single track molto veloce raggiungiamo il Roccolo del Fontanone da cui parte una strada sterrata, facendo attenzione che dopo pochi metri troviamo una deviazione sulla sinistra in corrispondenza del segnavia CAI507 che indica la direzione dei Prati Parini. Raggiungiamo i Prati molto velocemente e facciamo sosta per ammirare il panorama e prepararci per il resto della discesa.

Dal rifugio ritroviamo il CAI113 che seguiamo fedelmente scendendo lungo il crinale in single track molto veloce e divertente fino ad incrociare una linea elettrica in corrispondenza della quale deviamo a destra in direzione di Cler di Sedrina per poter sperimentare il versante nord del monte che scende verso la Valle Brembana.

La discesa verso Cler presenta qualche difficoltà maggiore con alcuni ostacoli rocciosi ed un fondo reso più scivoloso dal versante in ombra.

Alla fine della discesa ritorniamo sulla viabilità ordinaria della Valle Brembana che percorriamo con grande attenzione per il traffico intenso. Rientriamo quindi verso la città fino al nostro punto di partenza presso il supermercato Esselunga di   Bergamo Via San Bernardino.

Mehr Eigenschaften
bergig  GPS erfasst  fest  weich  rau  ausgewaschen  Querfeldein  Pfad / Fußweg  Singletrail  Straße  Schotterweg / Sandweg 

Es sind noch keine Kommentare vorhanden.

Melde dich an, um einen neuen Kommentar zu schreiben

Koordinaten des Startpunktes

N 45°41.138' E 9°39.794'
N 45°41'08.318" E 9°39'47.647"
N +45.6856439 E +9.66323540

Koordinaten des Endpunktes

N 45°41.138' E 9°39.794'
N 45°41'08.287" E 9°39'47.691"
N +45.6856353 E +9.66324772

Weitere Infos unter: Link zu uns

Falls du von deiner Webseite auf diese Strecke verlinken oder als iFrame einbetten möchtest, dann kopiere einfach folgenden Codeschnippsel und binde ihn an einer beliebigen Stelle in deinem Quellcode ein:

kopieren
kopieren
kopieren
kopieren
  • QR Code - Track To Go
    QR Code
  • QR-Codes sind zweidimensionale Barcodes, die jedes Gerät interpretieren kann, auf dem eine QR-Code-Software installiert ist. Lade dir die URL dieser Strecke einfach auf dein Smartphone herunter (erfordert QR Code Software auf deinem Smartphone).