MTB-Trail Longuelo Bergamo

Höhenprofil (114 m bis 310 m)

Höhendifferenz

196 m

Gesamtanstieg

730 m

Gesamtabstieg

730 m

GPSies-Index 10,51 ClimbByBike-Index 93,97 Fiets-Index 0,04


Über diese Strecke

Qualität der Strecke
Länge
93,14 km
Geo-Koordinaten
2159
Angezeigt
23 mal
Herunter geladen
0 mal

Bewertungen

Landschaft
(0)
Anspruch / Kondition
(0)
Technik
(0)
Spaßfaktor
(0)
Strecken-Beschreibung
(0)
Rundkurs

93,14 km

Aktivität, geeignet für

Download als
Entfernung mit Geländesteigung
Strecke melden
Keine Reduzierung, alle Punkte werden ausgeliefert (Anzahl der Punkte: 2159)
  • oder

 

Strecke glätten
Beschreibung der Strecke

Giro dei 2 fiumi – 27/11/2016

Percorso ad anello con partenza ed arrivo a Bergamo Città.

Distanza: 93,1 Km

Ascesa: mt 703

Quota minima: mt 114

Quota massima: mt 310

Tempo circa 5 ore  

Difficoltà: TC / MC

Terreno: sterrati, carrarecce, asfalto.

Ciclabilità: 100%

Traccia registrata con dispositivo Garmin Dakota 20

 

Finalità del giro è un buon allenamento alla resistenza su tracciato inedito e ricco di piacevoli panorami costeggiando due importanti fiumi della Provincia Bergamasca. Anche se privo di difficoltò, la percorrenza di numerosi kilometri su fondi sconnessi ad elevata velocità comporta un impegno fisico non trascurabile.

 

 

Percorso

Partenza fissata a Bergamo Città, presso il piazzale della Malpensata. Si raggiunge Seriate lungo la viabilità ordinaria sino al ponte sul fiume Serio in Corso Roma, nei pressi delle piscine e degli impianti sportivi.

Si imbocca la Via Nullo per raggiungere l’inizio della ciclabile in corrispondenza del ponte sospeso sul fiume che si attraversa per portarci sulla riva sinistra del fiume. Si inizia a percorre la ciclabile sterrata in direzione sud passando sotto i ponti della tangenziale e poi dell’autostrada A4 con buona velocità.

Giunti nel territorio di Ghisalba, al traverso della “SP122 Francesca”, si può decidere di proseguire in riva sinistra o di cambiare sulla riva destra attraversando il ponte della Strada Provinciale. Nel nostro caso si è optato per quest’ultima soluzione. La ciclabile lascia il posto ad un tratto asfaltato fino alla frazione Fornasette dove riprendiamo un single track che costeggia il fiume e scende in una zona boscosa attraversata da diverse rogge. Si raggiunge il territorio di Morengo ed incrociamo una chiesetta ben curata da cui parte una sterrata che ci conduce all’abitato di Morengo. Si torna sulla viabilità ordinaria percorrendo la quale raggiungiamo l’abitato di Palazzago per fare una breve sosta al caratteristico Castello Visconteo interamente circondato da un fossato. Si prosegue per Treviglio e quindi per Cassano d’Adda che raggiungiamo percorrendo la Statale 11 per Milano.

Giunti a Cassano si attraversa il Canale della Muzza e si fa una breve sosta al Castello Borromeo.

Si continua il giro verso nord, sulla viabilità ordinaria, lungo la Via Mazzini fino a raggiungere il Canale della Martesana. Giunti nella frazione di Groppello d’Adda ammiriamo la gigantesca ruota ad acqua ancora funzionante ed abbandoniamo l’asfalto per iniziare il percorso sulla Ciclovia della Martesana in direzione nord su fondo sterrato.

Dopo circa 1 km abbandoniamo la Ciclovia scendendo a destra per il Parco del Pignone in direzione del ponte per Fara Gera d’Adda. Attraversiamo il parco e poco prima del ponte, prendiamo a sinistra per un single track che si snoda in un fitto bosco sulla lingua di terra tra il corso dell’Adda ed il Canale Italcementi.

Sbuchiamo nei pressi di una centrale elettrica che aggiriamo seguendo il sentiero in direzione di Vaprio d’Adda. Giunti nell’abitato attraversiamo la Statale per riprendere dopo pochi metri la Ciclovia della Martesana per risalire il corso dell’Adda. Costeggiamo gli insediamenti di Crespi d’Adda, passiamo sotto l’altissimo ponte dell’autostrada A4 e raggiungiamo l’abitato di Trezzo sull’Adda e della sua storica centrale elettrica. Proseguiamo verso nord costeggiando il fiume sulla ciclabile che prende il nome di Ciclovia dei L

Laghi.

Giunti nel territorio di Cornate d’Adda, la Ciclovia scorre a ridosso del Naviglio di Paderno che si continua a costeggiare fino a raggiungere l’antica chiesa del Santuario della Madonna della Rocchetta che nerita di essere visitato anche per la bella vista sul corso del fiume.

Si prosegue la risalita del fiume raggiungendo il ponte metallico di Paderno d’Adda.

In uno scenario suggestivo e di grande bellezza raggiungiamo Imbersago dove troviamo il caratteristico traghetto leonardesco che collega la sponda milanese a quella bergamasca.

Raggiungiamo infine Brivio che rappresenta la nostra meta nella risalita del fiume Adda.

A Brivio abbandoniamo la ciclabile e imbocchiamo la SS342 in direzione di Cisano Bergamasco, Pontida, Ambivere e Ponte San Pietro. Il lungo rientro su asfalto prosegue quindi per Curno e Bergamo Città sino al Piazzale della Malpensata a conclusione di questo giro faticoso ma di grande soddisfazione.  

 

Mehr Eigenschaften
eben  wintergeeignet  GPS erfasst  weich  glatt  Singletrail  Fahrweg / Wirtschaftsweg  Fahrradweg / Fahrradstraße  Straße 

Es sind noch keine Kommentare vorhanden.

Melde dich an, um einen neuen Kommentar zu schreiben

Koordinaten des Startpunktes

N 45°41.204' E 9°40.305'
N 45°41'12.257" E 9°40'18.318"
N +45.6867383 E +9.67175502

Koordinaten des Endpunktes

N 45°41.204' E 9°40.305'
N 45°41'12.271" E 9°40'18.339"
N +45.6867421 E +9.67176097

Weitere Infos unter: Link zu uns

Falls du von deiner Webseite auf diese Strecke verlinken oder als iFrame einbetten möchtest, dann kopiere einfach folgenden Codeschnippsel und binde ihn an einer beliebigen Stelle in deinem Quellcode ein:

kopieren
kopieren
kopieren
  • QR Code - Track To Go
    QR Code
  • QR-Codes sind zweidimensionale Barcodes, die jedes Gerät interpretieren kann, auf dem eine QR-Code-Software installiert ist. Lade dir die URL dieser Strecke einfach auf dein Smartphone herunter (erfordert QR Code Software auf deinem Smartphone).