MTB-Trail Bordogna Bergamo

Höhenprofil (580 m bis 2.140 m)

Höhendifferenz

1.560 m

Gesamtanstieg

1.809 m

Gesamtabstieg

1.816 m

GPSies-Index 17,07 ClimbByBike-Index 124,89 Fiets-Index 8,1


Über diese Strecke

Qualität der Strecke
Länge
34,97 km
Geo-Koordinaten
3460
Angezeigt
6 mal
Herunter geladen
0 mal

Bewertungen

Landschaft
(1)
Anspruch / Kondition
(1)
Technik
(1)
Spaßfaktor
(1)
Strecken-Beschreibung
(0)
Rundkurs

34,97 km

Aktivität, geeignet für

Download als
Entfernung mit Geländesteigung
Strecke melden
Keine Reduzierung, alle Punkte werden ausgeliefert (Anzahl der Punkte: 3460)
  • oder

 

Strecke glätten
Beschreibung der Strecke

Laghi Gemelli con salita al Passo di Mezzeno – 28/08/2016

 

Percorso ad anello con partenza ed arrivo a Moio de Calvi (BG).

Distanza: 35 Km

Ascesa: mt 1.809

Quota minima: mt 580

Quota massima: mt 2.142

Tempo circa 6 ore

Difficoltà: BC+ / OC

Terreno: asfalto, sterrati, mulattiere, sentieri, single track.

Ciclabilità: 84%

Traccia registrata con dispositivo Garmin Dakota 20

 

Trattasi di un giro ciclo-alpinistico la cui finalità è una bella escursione nel comprensorio alpino degli Alti Laghi Orobici fra i quali predominano i Laghi Gemelli per dimensione e bellezza. Per la salita si è scelta la via più breve ma più impegnativa che dal fondovalle sale da sud fino al Passo di Mezzeno, punto di massima quota del giro a mt. 2.142. Per caratteristiche del tracciato e conformazione del terreno è richiesta una buona forma atletica ed un’ottima capacità di guida della MTB.

 

Percorso

Come punto di partenza e parcheggio delle auto si è scelta una piazzola lungo SP2 della Val Brembana, in uscita dall’abitato di Moio de Calvi ed in corrispondenza della deviazione per Roncobello. Si inizia imboccando la SP3 che si inerpica lungo la valle formata dal Torrente Valsecca. Si incontrano le frazioni di Bordogna e di Baresi per arrivare dopo circa 5 km a Roncobello a quota 1.000 mt.  Si prosegue salendo in asfalto in direzione di Capovalle e Baite di Mezzeno. La salita si snoda in una fitta pineta con lunghi tratti rettilinei solo raramente interrotti da serie di tornanti che permettendo di riprendere fiato. Dopo circa 6 Km l’asfalto termina in corrispondenza della località Baite di Mezzeno, punto dal quale prendono inizio i vari sentieri per raggiungere le vette più in alto. Da questo punto si interrompe la pedalabilità.

Si prende il CAI215 in direzione del Passo di Mezzeno e fin dai primi passi appare evidente l’impossibilità di condurre la MTB a spinta. L’unico modo per procedere è di caricare la MTB sulle spalle ed iniziare la lunga salita al Passo; trattasi di una prova molto muscolare, della durata di 2 ore, non priva di passaggi resi più duri dalle pendenze e dalle rocce. Si raggiunge il passo a quota mt 2.142 dal quale si gode una splendida vista sul Corno Branchino, sulla parete nord dell’Arera e sul Monte Menna solo per citarne alcune.

Si ritorna in sella alla MTB e proseguendo sul CAI215, si inizia la discesa: dopo pochi metri si apre davanti a noi una splendida vista sui Laghi Gemelli in tutta la loro estensione e bellezza. Questo primo tratto di discesa è molto sconnesso e roccioso, con profondi tagli nel terreno che rendono particolarmente difficile la conduzione della MTB; in alcuni punti diventa impossibile non scendere e condurre a piedi. Giunti fondo si costeggia il lago e si raggiunge brevemente il Rifugio Laghi Gemelli a quota mt 1.968, uno dei più belli ed organizzati rifugi delle Orobie bergamasche. Con l’occasione si consiglia una breve escursione alla diga dalla quale si possono ammirare il Pizzo del Becco, il Pizzo Torretta, le Cime di Valsanguigno, etc.  

Si prosegue lungo il CAI213 in direzione del Lago Marcio che andremo a costeggiare interamente fino alla punta nord. Proseguiamo infine iniziando la discesa sul CAI211 in direzione di Carona.

Va subito premesso che il CAI211 è proibitivo per la MTB. Si sconsiglia il suo utilizzo preferendo il CAI213 che conduce verso il Lago Sardegnana per poi scendere in direzione del Lago Fregabolgia.

 

IL CAI211 è la via più breve e diretta ma anche della più difficile. Il sentiero è impegnativo anche per chi procede a piedi e si caratterizza per la costante presenza di grandi rocce e pietrame smosso, solo raramente interrotto da brevi tratti terrosi ma solcati anch’essi da grandi radici d’albero che non danno tregua. La discesa con la MTB richiede grandi capacità e tecniche di guida trialistiche di massimo livello. Il sentiero presenta inoltre tratti esposti, rigagnoli d’acqua con fondi scivolosi, pietre disposte a taglio per convogliare l’acqua ed ogni altro genere di ostacolo. I tratti scorrevoli sono veramente pochissimi. Scendere da questo sentiero con la MTB si conferma essere proibitivo.

 

Giunti sulla riva del Lago di Carona si ritorna sulla viabilità ordinaria fino a riprendere la SP2 della Valle Brembana percorrendo la quale si attraversano gli abitati di Branzi ed Isola di Fondra fino a raggiungere i comoda discesa il parcheggio di Moio de Calvi. 

Mehr Eigenschaften
bergig  GPS erfasst  fest  rau  steinig  ausgewaschen  Querfeldein  Pfad / Fußweg  Singletrail  Straße 

Es sind noch keine Kommentare vorhanden.

Melde dich an, um einen neuen Kommentar zu schreiben

Koordinaten des Startpunktes

N 45°57.219' E 9°42.814'
N 45°57'13.179" E 9°42'48.876"
N +45.9536610 E +9.71357686

Koordinaten des Endpunktes

N 45°57.214' E 9°42.822'
N 45°57'12.889" E 9°42'49.348"
N +45.9535803 E +9.71370795

Weitere Infos unter: Link zu uns

Falls du von deiner Webseite auf diese Strecke verlinken oder als iFrame einbetten möchtest, dann kopiere einfach folgenden Codeschnippsel und binde ihn an einer beliebigen Stelle in deinem Quellcode ein:

kopieren
kopieren
kopieren
kopieren
  • QR Code - Track To Go
    QR Code
  • QR-Codes sind zweidimensionale Barcodes, die jedes Gerät interpretieren kann, auf dem eine QR-Code-Software installiert ist. Lade dir die URL dieser Strecke einfach auf dein Smartphone herunter (erfordert QR Code Software auf deinem Smartphone).